Articoli,  Disney

10 razze di cani presenti nel film “Lilli e il Vagabondo”

Non c’è ombra di dubbio, fra i vecchi classici Disney, “Lilli e il Vagabondo” è sicuramente uno dei più romantici e dolci mai creati dalla casa di Topolino.

Quanti di noi hanno guardato con occhi sognanti la famosissima scena degli spaghetti con il sottofondo musicale di “Dolce sognar” strimpellato dal vecchio Tony? Ebbene oggi, per rendere omaggio a questo splendido e antico classico (annata 1955) andremo ad analizzare 10 simpatiche, batuffolose e dolci razze canine presenti nel film

In realtà già ho avuto modo di cimentarmi in articoli simili, dedicati al mondo dei nostri simpatici amici a 4 zampe e alla loro comparsa nel mondo Disney; quindi, se volete saperne di più in proposito, vi consiglio di leggere il nostro articolo “12 razze di cani presenti nel film ‘La carica dei 101’” e “6 razze di gatti presenti nei film Disney”; se siete appassionati del genere sono sicura che troverete entrambi gli articoli molto interessanti e divertenti! 

Detto questo, immergiamoci insieme nel sognante e romantico mondo dei dolci Lilli e Biagio! 

1 – Cocker spaniel 

Pic. Credits: CC BY-SA 3.0, wikicommons

A quanti di noi da piccoli non è capitato, almeno una volta, di sognare di avere una piccola Lilli come amico a 4 zampe? Ebbene la dolce Lilli è un cocker spaniel, per la precisione, probabilmente, un cocker spaniel americano. Esistono, infatti, due tipi di cocker spaniel, quello americano, per l’appunto, e quello inglese. Quello americano si differenzia da quello inglese perché è più piccolo, mentre quest’ultimo ha le gambe e il muso più lungo e pesa di più. Quello americano, inoltre, ha la testa più arrotondata, le orecchie più flosce, il pelo più morbido e ondulato e la coda gli viene spesso tagliata. 

Anche se la nostra Lilli nel film appare essere un cane “altolocato”, in realtà l’origine dei cocker spaniel è quella dei cani da caccia. Originariamente (e talvolta anche oggi), infatti, venivano usati per stanare e recuperare la selvaggina. Il nome, inoltre, sembra derivare dalla loro abilità nello snidare e far alzare in volo le beccacce, per la cui caccia sono stati spesso usati. 

Proprio come Lilli, i cocker spaniel hanno un carattere molto allegro, vivace ed affettuoso. Hanno la coda che scodinzola sempre e sanno essere dei cani molto movimentati ed esuberanti nel giocare. Anche per questo motivo si adattano bene alle famiglie e alla presenza di altri animali. 

2 – Cani meticci 

Foto da Pixabay.com

Il nostro caro Biagio, così come pure Toughy, uno dei cani che appaiono nella scena del canile, altri non sono che cane meticci, ovvero un misto di più razze. Per ciò che riguarda Biagio, inoltre, secondo alcune ricerche e vedendo il cane che è stato usato come protagonista nel recente live action degli ultimi anni, sembrerebbe essere un cane meticcio misto schnauzer. Per fare prima, quindi, vi parlerò sia dei cani meticci sia dei cani di razza schnauzer. 

Quando si parla di cani meticci, si intendono cani ottenuti tra incroci casuali di razze varie e diverse. Solitamente i cani di razze, per così dire, riconosciute, hanno, almeno in linea di principio, precise caratteristiche sia fisiche che psicologiche, tanto da essere usati, talvolta, per specifiche attività, come ad esempio determinate razze di cani da caccia, o da pastore; ed è proprio questo a differenziarli dai cani meticci. Di questo tipo di cani, infatti, non conoscendone l’incrocio, non si possono conoscere, almeno inizialmente, le caratteristiche, le doti e le qualità psicologiche e fisiche. Purtroppo questo, spesso, ha causato molto “razzismo” canino a discapito di questi splendidi esemplari. I cani di razza, infatti, spesso hanno anche un valore economico molto alto, al contrario di ciò che accade con i meticci (si è orribile ma funziona così).

Ad ogni modo, fisicamente parlando, i cani meticci sono molto diversi ed è davvero impossibile farne una descrizione fisica e psicologica precisa, proprio perché variano a seconda degli incroci da cui sono nati. Possono essere di qualsiasi tipo di stazza e statura, così come pure di colori e manto diversissimi. Ciò che le differenzia dalle altre razze, per così dire, riconosciute, è proprio questa enorme varietà che li rende diversissimi e particolarissimi rispetto agli altri. Ciò vuol dire che, anche caratterialmente parlando, sono molto vari e la loro indole può essere molto diversa. Ciò che è certo è che questo cane, come qualsiasi altro tipo esistente sulla faccia della terra, tendenzialmente può essere affettuoso e ben disposto verso l’uomo se questi lo è altrettanto con lui. 

3 – Schnauzer

Schanuzer- razza di cane presente nel film lilli e il vagabondo
Foto da Pixabay.com

Come detto Biagio sembrerebbe essere un meticcio misto schnauzer, per l’esattezza lo schnauzer medio. Lo schnauzer è una razza di origine tedesca, della Germania del Sud, e il nome deriva dai caratteristici baffi che si vedono sul muso. Può essere di tre taglie diverse: piccola, standard o media e gigante. Originariamente erano cani da lavoro e da guardia ed erano molto noti e apprezzati per il carattere coraggioso e intelligente. Sono molto robusti, tanto da essere spesso usati anche come cani poliziotto o per la Croce Rossa. Sono anche molto bravi nel cacciare i roditori (ricorda qualcosa??) tanto da guadagnarsi l’appellativo di “cane da topo”. 

Hanno un carattere vivace e un’indole buona, sono molto devoti, amano giocare, anche con i bambini, e non abbaiano molto. In generale sono ottimi cani, sia per lavorare, che per fare semplice compagnia in famiglia

4 – Scottish terrier 

scottish terrier - razza di cane presente nel film lilli e il vagabondo
Foto da Pixabay.com

Il vecchio e saltellante Whisky altri non è che uno scottish terrier, anche conosciuto con l’amichevole nome di Scottie. Lo scottish terrier fa parte di una larga famiglia di cani terrier di vario genere e lui, nello specifico, come dice anche il nome, è di origine scozzese ed è considerato la razza di terrier più antica delle Highlands. Sono cani dal corpo piccolo, tozzo, il volto baffuto e l’aspetto vispo, attento e vigile. Il pelo è, generalmente, ispido e può avere vari colori che vanno dal nero, al grigio, al brizzolato, al color sabbia. Sono cani dal carattere forte e coraggioso, come effettivamente dimostra anche Whisky nel film, e sono molto adatti al lavoro da tana.

5 – Cane di Sant’Uberto (Bloodhound)

Il caro vecchio Fido, un po’ duro sia d’orecchi che d’olfatto, è un bloodhound, anche conosciuto, in italiano, con il nome di Cane di Sant’Uberto. In realtà di questa razza già ve ne parlai nel vecchio articolo su citato, perché è presente anche nel film “La carica dei 101” e, in generale, è una delle razze canine con più apparizioni nel mondo Disney. Si tratta di un cane segugio, con un olfatto sviluppatissimo (ha ben 4 miliardi di recettori olfattivi!) e da cui derivano la maggior parte delle altre razze di cani da caccia. La sua origine si fa risalire all’epoca pre-cristiana e il suo nome, “Cane di Sant’Uberto”, deriva dal fatto che, secondo alcuni studiosi, pare che i primi a possedere questi cani furono i monaci del monastero di Sant’Uberto, il cui fondatore era appassionato di caccia. Più tardi vennero introdotti in Inghilterra da Re Guglielmo il Conquistatore che li chiamò Bloodhoud per indicarne la purezza di sangue.

Ad ogni modo, nonostante i suoi utilizzi, i cani di Sant’Uberto sono, solitamente, molto timidi e affettuosi e quindi, per questo, al giorno d’oggi sono anche ottimi cani da compagnia.

6 – Pechinese

La sensuale cantante Gilda, del gruppo di cani del canile, è un cane di razza pechinese. Si tratta di cani davvero molto particolari e, soprattutto, una delle più antiche razze di cani esistenti al mondo! Sono originari dell’antica Cina, di Pechino, dove erano considerati sacri ed erano parte integrante della famiglia imperiale. Vennero introdotti in Occidente dagli inglesi verso la seconda metà dell’800. Grazie al suo aspetto e al suo pelo così ampio sono conosciuti anche con il nome di “cane leone”. Una leggenda antica, addirittura, narra che pare siano il frutto dell’amore tra un leone e una scimmia e che fossero i guardiani del Dio Buddha. Forse anche per questo erano considerati sacri, come già accennato, e le persone erano solite inchinarsi al loro passaggio. Infine, per farvi capire quanto fossero importanti, basti pensare che il loro furto poteva essere punito anche con la morte! Sono conosciuti per il loro carattere estremamente coraggioso, tanto che non esitano ad attaccare anche cani più grandi (ed effettivamente, se ci fate caso, Gilda non esita a proteggere Lilli). Proprio per questa loro dote, pare che lo stesso imperatore amasse portarli sempre con sé in qualità di guardia del corpo. 

7 – Bulldog inglese 

bulldog inglese - razza di cane presente nel film lilli e il vagabondo
Foto da pixabay.com

Il cane tarchiato dalla voce bassa amico di Gilda è un bulldog inglese, una razza di bulldog molto antica, sviluppatasi in Gran Bretagna molti secoli fa e usata nel bull – baiting, ossia i combattimenti con i tori. Si tratta di cani molto forti, coraggiosi e resistenti al dolore e forse anche per questo venivano spesso usati nei combattimenti. Per questo motivo rischiarono quasi di scomparire, finché gli appassionati della razza non li salvarono e li usarono per scopi più nobili. È un cane dall’aspetto tozzo, l’andatura dondolante, la testa grande e il muso corto. Ha la pelle del viso flaccida e il pelo corto e fine che può essere di vari colori, sia chiaro che pezzato o tigrato. Normalmente si tratta di cani gentili e affidabili e quindi adatti anche alla vita di famiglia.

8 – Levriero russo

Levriero russo - razza di cane presente nel film Lilli e il Vagabondo
Foto da pixabay.com

Il saggio filosofo Boris è un levriero russo, conosciuto anche con il nome di ‘borzoi’. Si tratta di un cane da segugio originario della Russia e usato per inseguire e cacciare i lupi. Discende dal levriero arabo e dal cane da pastore russo ed è un cane dall’aspetto alto, slanciato, aggraziato e veloce. Ha la testa lunga e stretta, le orecchie piccole e le gambe lunghe. Il mantello è setoso, piatto e leggermente arricciato. Anticamente veniva donato agli Zar e solo successivamente venne esportato e conosciuto anche nel resto d’Europa. Si tratta di cani dal carattere molto calmo e tranquillo, sebbene siano molto usati nella caccia e abbiano un’indole scattante. 

9 – Bassotto tedesco 

Bassotto tedesco - razza di cane presente nel film Lilli e il Vagabondo
Foto da pixabay.com

Il simpatico Frizz, che tenta di scavare la via di fuga dal canile, è un bassotto tedesco, un tipo di cane segugio originario della Germania. Questi cani venivano molto usati per la caccia ai tassi, per stanarli dalle loro tane. Si tratta di cani dal corpo piccolo ma molto lungo, le gambe corte, il muso affusolato e le orecchie lunghe. Hanno il pelo marrone o nero e possono essere di due taglie diverse: normale o nano. Hanno un carattere molto buono e giocherellone, nonostante siano conosciuti anche per essere molto testardi e difficili da addestrare. 

10 – Chihuahua

Chihuahua - razza di cane nel film Lilli e il Vagabondo

Infine, in ultimo, ma non meno importante, c’è il pigro chihuahua Pedro. Il chihuahua è riconosciuto per essere la razza di cane più piccola esistente e il suo nome deriva dallo stato messicano del Chihuaha, da dove proviene. Secondo gli studi pare che il chihuahua derivi dal ‘techichi’ un cane di piccola taglia che viveva nella regione di Tula ed era allevato e diffuso tra la popolazione dei Toltechi intorno al 9° secolo a.C.

Si tratta di cani dall’aspetto molto piccolo, ma dal carattere molto impertinente e vigile. Si può dire quasi che si tratta di cani iperattivi e, sicuramente, molto coraggiosi. Sono ottimi cani da compagnia ma, grazie alla loro indole, possono essere anche ottimi cani da guardia

Detto questo, siamo giunti alla fine del nostro piccolo excursus sulle razze canine presenti in “Lilli e il Vagabondo”. Quali di questi è il vostro preferito? Fateci sapere questo e se l’articolo vi è piaciuto, commentando o condividendolo sui nostri canali social!

Fonti: 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: